Air Sea Italia
Dal 1989
Da 30 anni Air Sea Italia è specializzata in prodotti e servizi per la catena del freddo farmaceutica e in soluzioni di imballaggio per il trasporto di merci pericolose e materiale infettante.
Air Sea Italia è distributore esclusivo per Italia e Canton Ticino (CH) di Sensitech ed Air Sea Containers, aziende con esperienza pluridecennale in settori altamente specializzati e fortemente regolamentati come quello farmaceutico, industriale e delle merci pericolose.
  • Sensitech
  • Air Sea Containers
Sensitech
Visibilità globale della Supply Chain

Sensitech è leader mondiale nella fornitura di soluzioni per la visibilità della supply chain. Gli innovativi servizi di monitoraggio, uniti alle avanzate tecnologie, aiutano a mantenere la qualità, l'integrità e la sicurezza dei prodotti ad alto valore dei nostri clienti in ogni fase del trasporto in tutto il mondo.

Da più di 25 anni Sensitech affianca le principali aziende nei settori alimentare, farmaceutico, industriale e dei beni di consumo aiutandole a preservare l'integrità dei prodotti spediti e assicurando al consumatore la sicurezza e conformità a normative rigorose, tutela della brand equity e incremento della produttività.

Air Sea Containers
Imballaggi approvati UN per merci pericolose

Air Sea Containers da oltre 40 anni è specializzata nella produzione e nella fornitura di imballaggi UN per la spedizione di merci pericolose e materiale infettante, conformi alle normative per il trasporto via aerea, via mare e su terra. Con oltre 700 prodotti a portafoglio si colloca tra i leader mondiali del settore.

Cold Chain

COLD CHAIN

Prodotti e servizi innovativi per il monitoraggio e il mantenimento della catena del freddo farmaceutica
Dangerous Goods

DANGEROUS GOODS

Soluzioni di imballaggio per il trasporto di merci pericolose e materiale infettante di categoria A e B
"Qualità è soddisfare le necessità del cliente e superare le sue stesse aspettative continuando a migliorarsi"
William Edwards Deming
Articoli in evidenza
Air Sea Italia
TempTale® Ultra: la nuova generazione di registratori di temperatura
  • 14 febbraio 2020

TempTale® Ultra: la nuova generazione di registratori di temperatura

Manca sempre meno all'uscita di produzione della precedente linea di registratori di temperatura TempTale® 4, che dal 31 Marzo 2020 lasceranno il posto alla nuova linea TempTale® Utra, già sul mercato da oltre un anno.

Perché scegliere Sensitech?

Sensitech, leader nella produzione di tecnologie avanzate per la completa visibilità della cold chain farmaceutica, continua il suo processo di miglioramento con la nuova linea TempTale® Ultra. Altamente performante e dal design moderno, rappresenta la nuova generazione di registratori di temperatura.

Validati per le criticità delle spedizioni, sono dotati di attacco USB incorporato e sopportano fino a 6 allarmi di tempo e temperatura. Di facile utilizzo e dotati di un nuovo display LCD, rispondono alle diverse esigenze degli utilizzatori.

I datalogger TempTale® Ultra generano anche un report in formato PDF, senza bisogno di un Software aggiuntivo. All'interno del PDF saranno riepilogati i dettagli del settaggio, i dati registrati durante la spedizione, un grafico di andamento della spedizione e la temperatura cinetica media (MKT).

Inoltre, non necessitano di etichettature di pericolo secondo la Normativa IATA 2019 Dangerous Goods Regulations 60th Edition.

Caratteristiche tecniche del TempTale® Ultra

  • Spessore di soli 12.5 mm, si può facilmente posizionare all'interno di imballaggi standard;
  • Ampio display LCD con una chiara indicazione dello stato degli allarmi e della visibilità della spedizione. Premendo e rilasciando il tasto Start dopo l'accensione del datalogger, saranno visibili sullo schermo i dati riepilogativi della spedizione, che appariranno nel seguente ordine:
  • Temperatura media
  • Temperatura minima registrata
  • Temperatura massima registrata
  • Temperatura totale al di sopra del limite superiore
  • Temperatura totale al di sotto del limite inferiore.
  • Possibilità di programmare fino a sei allarmi tempo/temperatura;
  • Disponibile in versione monouso e multiuso;
  • Possibilità di impostare lo Startup Delay che consente di programmare un ritardo nell'inizio della registrazione, dopo che il registratore è stato acceso. Questo accorgimento permette di evitare inutili allarmi nella fase di allestimento della spedizione;
  • Aumentata velocità di download, fino a 5 volte più veloce rispetto ai precedenti modelli;
  • I reports in formato PDF sono configurabili per supportare fusi orari locali e cinque lingue diverse per i destinatari;
  • Possibilità di inserire i dettagli della spedizione nel dispositivo e successivamente visualizzarli nel file PDF;
  • Funzione di scrittura protetta con chiavetta USB per la protezione da virus.

Quali sono i modelli disponibili?

Sono 7 i modelli tra cui potrete scegliere all'interno della linea TempTale® Ultra, in base alle diverse esigenze di monitoraggio. Tutti i modelli presentano le caratteristiche tecniche sopra citate.

  • TempTale® Ultra 16k Ambient: presente in versione monouso e multiuso, registra la temperatura in un range compreso tra i -30°C e +70°C. Ha 16.000 punti di lettura e 16K di memoria non volatile.
  • TempTale® Ultra 64k Ambient: anche questo modello è disponibile in versione monouso e multiuso ed opera in un range compreso tra i -30°C e +70°C. Ha 64.000 punti di lettura e 64K di memoria non volatile, adatto soprattutto per spedizione di lunga durante, come quelle via mare.
  • TempTale® Ultra 16k BIO: questo modello è indicato per monitorare materiale biologico, è altamente preciso nella misurazione ed opera all'interno del range -30°C e +70°C. Presente in versione monouso e multiuso.
  • TempTale® Ultra 16k Probe: dotato di sonda removibile, opera nel range -30°C e +70°C ed è adatto per monitorare frigoriferi, refrigeratori o spedizioni in cui si preferisce avere il monitor all'esterno dell'imballo.
  • TempTale® Ultra 16k Dry Ice Probeless: datalogger per spedizioni in ghiaccio secco, ad immersione diretta, opera in un range compreso tra i -90°C e + 30°C. Essendo in contatto diretto con il ghiaccio secco, è presente solo monouso.
  • TempTale® Ultra 16k Dry Ice Probe: questo modello opera come il precedente in un range compreso tra i -90°C e + 30°C. E' dotato di sonda removibile ed è presente in versione monouso e multiuso. Solitamente utilizzati per il monitoraggio di celle frigorifere.
  • TempTale® Ultra 32k Humidity & Ambient: opera in un range compreso tra i -30°C +70°C ed è disponibile in versione monouso e multiuso. Questo modello monitora sia la temperatura che l'umidità.

Tutti i datalogger Sensitech sono stati testati e sono provvisti di un certificato di calibrazione, che viene fornito cartaceo e viene anche inserito nella memoria del registratore di temperatura. Il certificato è scaricbaile dal ricevente in formato PDf per una più semplice archiviazione.

Qualsiasi siano le vostre esigenze, abbiamo un prodotto che combina prestazioni comprovate e funzionalità innovative.

Per avere maggiori informazioni riguardo al passaggio di linea e sui nuovi modelli TempTale® Ultra potete chiamarci al numero 0524 528418 oppure inviarci una email all'indirizzo info@airsea.it

Campioni biologici infettanti in Categoria A: come spedire in modo corretto e sicuro
  • 31 gennaio 2020

Campioni biologici infettanti in Categoria A: come spedire in modo...

Le materie infettanti sono materie di cui si sa o si ha ragione di credere che contengano agenti patogeni.

Gli agenti patogeni sono definiti come microrganismi (compresi virus, batteri, parassiti etc) e altri agenti che possono causare malattie all'uomo e agli animali. Le materie infettanti sono classificate nella classe 6.2 e assegnate ai numeri UN 2814, UN 2900, UN 3291 e UN 3373, secondo il caso. Sono suddivise nelle seguenti categorie: 

Categoria A: materia infettante, trasportata in una forma che può, quando si verifica un'esposizione, causare invalidità permanente o una malattia letale o potenzialmente letale alle persone o agli animali fino ad allora in buona salute. Le materie infettanti rispondenti a questi criteri, che provocano malattia sia all'uomo che agli animali, sono assegnate al numero UN 2814. Quelle che provocano malattie soltanto agli animali sono assegnate al numero UN 2900. 

Categoria B: materia infettante che non soddisfa i criteri di classificazione della categoria A. Le materie infettanti della categoria B devono essere assegnate al numero UN 3373.


Identificazione della sostanza 

L'identificazione della sostanza e la conseguente assegnazione al numero UN 2814 oppure UN 2900 si deve basare sull'anamnesi medica e sui sintomi del paziente o dell'animale. Al fine di comprendere appieno come una sostanza dovrebbe essere imballata ed etichettata, è importante identificare esattamente la sostanza che sarà affidata al trasporto. 


Imballaggio 

Il packaging usato per il trasporto di sostanze infettanti comprende tre componenti:

  • Un recipiente primario a tenuta (per esempio una provetta);
  • Un imballo secondario a tenuta (per esempio un imballaggio in plastica più grande);
  • Un imballaggio esterno sufficientemente robusto per la sua capacità, massa e destinazione d'uso.

Il recipiente primario o l'imballaggio secondario devono poter resistere, senza perdita, ad una pressione interna che dia una differenza di pressione di almeno 95kPa, a temperatura da -40° a +55°. Gli imballaggi devono essere, a seconda del caso, omologati UN per la categoria A e certificati per la categoria B. Se si spediscono liquidi il materiale assorbente deve essere usato con una capacità di assorbimento del 100% del liquido spedito. 


Marcatura & Etichettatura

Il modo in cui gli imballaggi esterni per le sostanze infettanti devono essere etichettati è molto importante; la mancanza di un'etichettatura adeguata in linea con le normative UN farà sì che l'imballaggio non sia ammesso al trasporto. Prima di trasportare la merce, ogni imballo deve essere etichettato correttamente per mostrare:

  • Mittente e destinatario;
  • Il numero UN e il nome proprio di ciascuna sostanza all'interno dell'imballaggio;
  • L'etichetta di classe di pericolo primario (e, se necessario, un'etichetta per identificare una classe di pericolo sussidiario);
  • Le marcature che indichino il lato alto dell'imballaggio (dove sono presenti liquidi);
  • Il nome e un recapito di un professionista responsabile che possa essere contatto per ogni necessità.

Le merci pericolose devono inoltre essere accompagnate da una Shipper's Declaration, documento richiesto dalla normativa in cui lo speditore dichiara la natura della merce spedita sotto sua responsabilità.


Packaging approvato

Air Sea Italia offre una gamma di soluzioni di imballaggio per sostanze di classe 6.2, materie infettanti, di categoria A (UN2900/UN2814) e sostanze biologiche di categoria B (UN3373). Da 50 ml a 4 litri, offriamo imballaggi combinati con o senza controllo termico, imballaggi secondari e accessori con elevate performance. 

Packaging per spedizioni a temperatura ambiente di materie infettanti di Categoria A

BIOPACK-1 e BIOPACK-2 sono gli imballi combinati a marchio Air Sea Containers, omologati UN, di elevata qualità e conformi alle istruzioni di imballaggio ICAO/IATA/ADR 620 per la spedizione di materie infettanti. Gli imballi secondari, BioTube50™, BioTube330™ e BioJar™ sono autoclavabili e la finitura laccata lucida della scatola esterna offre una ulteriore protezione dagli agenti atmosferici. Sono forniti corredati da imballaggio secondario, etichette di pericolose. Materiale antiurto, assorbente e da istruzioni per l'uso. 

Packaging per spedizioni a temperatura controllata di materie infettanti in Categoria A 

BioTransporter-1, BioTransporter-2 e BioTransporter Cargo sono gli imballi le spedizioni di materie infettanti in ghiaccio secco. Omologati UN, di elevata qualità e conformi alle istruzioni di imballaggio ICAO/IATA/ADR 620 e 954. Gli imballi secondari sono progettati per un uso ripetitivo e sono autoclavabili. Sono anch'essi forniti corredati da imballaggio secondario, etichette di pericolose. Materiale antiurto, assorbente e da istruzioni per l'uso. 

Non esitate a contattarci per avere ulteriori informazioni allo 0524 528418 oppure scriveteci ad info@airsea.it

Coperture isotermiche per pallet, la soluzione ideale per la protezione dagli sbalzi di temperatura
  • 24 giugno 2019

Coperture isotermiche per pallet, la soluzione ideale per la protezione...

Grazie alle coperture isotermiche è possibile proteggere i prodotti anche nelle fasi di trasbordo, assicurandone l'integrità e la protezione del prodotto dall'irraggiamento diretto.

In estate, il trasporto dei prodotti termosensibili (in particolare quelli farmaceutici) diventa ancora più complesso, a causa delle alte temperature. La sfida delle prestazioni termiche diventa ancora più ardua quando si devono gestire i momenti di trasbordo e il passaggio dalle zone refrigerate all'ambiente esterno: in queste situazioni, la merce rischia di subire forti sbalzi di temperatura ed essere oggetto dell'irraggiamento diretto dei raggi solari.

Ecco perché è importante adottare una soluzione che permetta di ottimizzare anche queste micro-fasi logistiche. Tale soluzione è data dalle coperture isotermiche per pallet, speciali rivestimenti con i quali proteggere la merce durante il trasbordo.

Le coperture isotermiche Air Sea Italia

Air Sea Italia S.r.l propone una soluzione economica e di facile impiego per proteggere i prodotti da temperature elevate e da eccessive escursioni termiche nei trasbordi aeroportuali.

I materiali impiegati sono costituiti da plastica a bolle e da una pellicola di alluminio che riflette i raggi solari proteggendo i prodotti dal diretto irraggiamento. Diversi test hanno dimostrato che, se lasciata al sole di agosto per 12 giorni, la merce coperta solo con film plastico ha raggiunto una temperatura massima di +70°C, mentre quella coperta con le coperture Air Sea solo +38°C.

Le coperture sono personalizzabili nelle dimensioni e vengono fornite in fodere termosaldate a misura oppure in fogli.


Sono disponibili i seguenti modelli:

  • Arpack metallizzato a singolo strato: soluzione indicata per trasporti di media durata e con escursioni di temperatura limitate
  • Termoboll Plus: la sua capacità isolante si pone ai vertici fra quelle proposte dal mercato


Le soluzioni sopra elencate sono ideali per la protezione termica di qualsiasi merce deperibile, specialmente per quanto concerne prodotti alimentari e specialità farmaceutiche, e possono essere utilizzati per coprire pallet, contenitori aerei, carrelli mobili e quant'altro necessiti del loro utilizzo.

Per maggiori informazioni sui modelli di coperture isotermiche, non esitate a contattarci.


Contattaci per informazioni e preventivi