Contattaci

Conservazione più sicura con le mappature termiche

Le mappature termiche permettono di organizzare al meglio le merci, così da ottenere la migliore conservazione possibile, rispettando le normative vigenti.

 

 

Nella catena del freddo le aree e gli ambienti di stoccaggio giocano un ruolo fondamentale: celle frigorifere, magazzini e mezzi di trasporto refrigerati sono una componente irrinunciabile per una Supply Chain efficace e capace di garantire la qualità dei prodotti dalla fase iniziale fino a quella finale.

Ma siamo sicuri che questi ambienti facciano sempre il loro dovere? Spesso e volentieri, infatti, gli spazi non presentano un’uniformità dal punto di vista termico e dell’umidità: alcuni punti, per vari motivi, possono essere più o meno caldi di altri o presentare un livello di umidità maggiore o minore.

Questo significa che la conservazione e la disposizione dei prodotti al loro interno dovrà tenere conto di questo fattore. A questo proposito, il processo di mappatura termica diventa estremamente importante.

 

I requisiti delle Buone Pratiche di Distribuzione

Non a caso, le linee guida del 5 novembre 2013 sulle buone pratiche di distribuzione (GDP) dei medicinali per uso umano specificano che:

“Una mappatura iniziale della temperatura in condizioni rappresentative deve essere effettuata nell'area di stoccaggio prima dell'uso. I dispositivi di controllo della temperatura vanno ubicati in base ai risultati della mappatura in modo da garantire che gli strumenti di monitoraggio siano posizionati nelle aree in cui si registrano le oscillazioni maggiori. La mappatura deve essere ripetuta in base ai risultati di una valutazione dei rischi oppure ogniqualvolta vengano apportate modifiche significative alla struttura o ai dispositivi di controllo della temperatura. Per piccoli locali di pochi metri quadrati che sono a temperatura ambiente occorre effettuare una valutazione dei rischi potenziali (ad esempio, apparecchi di riscaldamento), posizionando di conseguenza i dispositivi di controllo della temperatura.”

Quindi, la risposta ai dubbi sulle performance degli ambienti di stoccaggio e conservazione sono le mappature termiche. Vediamo gli strumenti che Air Sea Italia mette a disposizione per aiutare le aziende ad effettuare il miglior processo di mappatura possibile.

 

I servizi di mappatura termica di Air Sea Italia

Per adeguarsi a quanto richiesto dalla normativa, Air Sea Italia propone i servizi Sensitech, ideali per mappare qualsiasi luogo, stabilimento o area di stoccaggio.

Il servizio di mappatura, condotto in loco dal team di professionisti Sensitech, offre:

  • Protocollo di mappatura termica progettato per ambienti di stoccaggio specifici, per assicurare che i risultati rispecchino le condizioni effettive e gli estremi ambientali previsti
  • Profili tempo-temperatura documentati, per individuare in modo completo condizioni e variazioni dell'area di stoccaggio mappata
  • Evidenza a supporto dello stoccaggio di prodotti specifici in luoghi specifici, che mostra la conformità con le buone pratiche di distribuzione (GDP) e con gli enti normativi a cui sono soggette le vostre sedi di stoccaggio
  • Calcolo della temperatura cinetica media (MKT) di aree distinte, per mostrare l'effetto delle fluttuazioni di temperatura durante lo stoccaggio
  • Individuazione delle aree problematiche per ridurre la variabilità

 

Kit di mappatura

I kit di mappatura termica della conservazione sono un ottimo modo per trarre beneficio dagli anni di esperienza Sensitech ad un costo inferiore. Un kit include i protocolli di mappatura, istruzioni di esecuzione semplici da seguire e un set completo di materiali, compresi i registratori con tracciabilità NIST®.

Una volta eseguiti i protocolli e raccolti i dati, i clienti possono semplicemente rispedire i registratori a Sensitech. Il team Professional Services di Sensitech analizzerà i dati e fornirà un’analisi completa dei dati e un Rapporto riassuntivo completo. Questa soluzione è disponibile sia per i mezzi di trasporto che per i magazzini.

 

Per scoprire di più sui servizi e i prodotti per la catena del freddo vi ricordiamo i riferimenti delle Nostre Responsabili Commerciali:

 

Francesca Bisi

Business Development Lombardia e Canton Ticino

https://www.linkedin.com/in/francesca-bisi/

Mob. 331 7183840

francesca.bisi@airsea.it

 

Silvia Gambetti

Business Development Emilia Romagna e Centro Sud Italia

https://www.linkedin.com/in/silvia-gambetti/

Mob. 331 9002650

silvia.gambetti@airsea.it